Lnd

A.C. RIMINI 1912 - ABANO 2-0, TABELLINO E DOPO GARA


08/02/2015
A.C. RIMINI 1912 – ABANO     2-0
 
IL TABELLINO
 
A.C. RIMINI 1912 (4-2-3-1): Carezza; Florio , Cacioli, Di Maio, Di Nicola; De Martino, Spinosa; Mazzocchi (13’st Torelli), Ricchiuti, Tedesco (30’st Di Deo), Pera (35’ Masini). A disp. Azzolini, Guastamacchia, Martinelli, Paganelli, Palazi, Versienti. All.Cari
 
ABANO (4-3-3) Murano; Bordin, Antonioli, Ianneo (45’st Da Ros ), Bizzotto (25’st Dall’Ara); De Cesare, Ballarin, Baccarin; Bortolotto, Zanardo (19’st Giusti), Franceschini.  A disp. Rossi Chauvenet, Zompa, Maistrello, Savio, Gastaldello. All. De Mozzi
 
ARBITRO Del Toso di Maniago
RETI  39’ e 3’st Masini
NOTE Spettatori: 1546. Ammoniti: Zanardo, Bortolotto, Giusti, Di Maio. Calci d’angolo 9-4 per il Rimini (primo tempo 5-0). Recupero:  2’ e 4’
 
LE DICHIARAZIONI DEL DOPO GARA
 
MARCO CARI
 
Abbiamo faticato un po’ sia per il campo che non ci consentiva di esprimere al meglio il nostro gioco, sia per gli avversari che si sono difesi con grande ordine ma siamo comunque riusciti a centrare una vittoria meritata senza rischiare quasi niente. Sono contento, perché nonostante i risultati e le vittorie, la mia non è squadra sazia: nello spogliatoio al termine della gara tra i ragazzi c’è stata discussione perché i difensori chiedevano ancora maggiore aiuto agli avanti per evitare al massimo il rischio di subire gol. Siamo scesi in campo con diverse assenze, dopo poco abbiamo perso anche Manuel Pera ma questa squadra ha sempre saputo rispondere al meglio ai problemi e anche in questa circostanza chi è stato chiamato in causa ha risposto presente a conferma della bontà di questa rosa e di questo gruppo. E’ un’altra giornata in meno sulla strada per il nostro traguardo, siamo consapevoli che stiamo facendo bene, abbiamo un bel vantaggio ma il percorso è ancora lungo quindi restiamo sul pezzo e da martedì, come sempre, riprenderemo il lavoro per cercare di vincere anche la prossima partita.
 
GERARDO MASINI
 
Sono chiaramente molto felice per i due gol che hanno deciso la sfida ma come ho sempre detto la cosa più importante è la vittoria della squadra. Il compito di chi è meno utilizzato di altri è di lavorare bene durante la settimana per rispondere alle esigenze del mister: tutti si fanno trovare pronti a dimostrazione che il gruppo è concentrato e determinato per arrivare al traguardo finale.  Non è stata una gara semplice ma siamo riusciti a portarla dalla nostra parte gestendo bene i vari momenti della sfida.  Con Adrian è sempre bello giocare, ho capito che voleva dare velocità alla palla e ho cercato di farmi trovare pronto per sfruttare al meglio i suoi assist. Con questi altri tre punti abbiamo accumulato un buon vantaggio ma nessuno di noi s’illude di aver già chiuso i giochi: da martedì riprenderemo al massimo.
 
RAFFAELE DE MARTINO
 
Come all’andata non è stata una partita semplice: l’Abano si è difeso bene chiudendo gli spazi in fase difensiva per cercare poi la ripartenza in velocità. Il campo poi era pesante, non riuscivamo a far girare palla velocemente quindi serviva pazienza: alla fine però è arrivata un’altra vittoria meritata senza correre rischi e questa è la cosa più importante. Ormai ci siamo sintonizzati sulla frequenza di pensare solo a una partita dopo l’altra, cercando di portare via punti a tutti e riducendo al tempo stesso le gare a disposizione dei nostri avversari per recuperare il distacco. Anche oggi sono arrivati segnali importanti da un gruppo che ha capito la priorità di questa stagione: noi dobbiamo vincere il campionato e ognuno ha messo da parte se stesso per raggiungere l’obiettivo finale. Per tutti oggi è giusto citare Gerardo, un ragazzo che anche giocando meno di altri ha sempre sostenuto il gruppo in modo positivo facendosi trovare pronto ogni volta che è stato chiamato in causa. 
 
 
FILIPPO FLORIO
 
Abbiamo disputato una buona gara, sapevamo che ci sarebbe stato da sudare e siamo scesi in campo con la giusta concentrazione e voglia di soffrire su ogni pallone. Solo nel finale abbiamo commesso l’errore di abbassarci un po’ troppo ma il risultato era già sul 2-0 e la vittoria credo sia più che meritata. Sono contento di aver avuto l’opportunità di scendere in campo con la maglia da titolare e voglio ringraziare Simone Calori che prima della partita mi ha caricato e dato consigli: siamo davvero un grande gruppo, ed è merito di tutti se ogni giocatore chiamato in campo dà il massimo.
 
 
EMANUELE CAREZZA
 
Ho giocato titolare per la prima volta in campionato, la squadra ha vinto e non ho preso gol proseguendo l’imbattibilità del 2015: difficile chiedere di più. Sono contento, dopo un mese e mezzo di problemi per l’infortunio alla schiena, sono riuscito a rendermi utile alla squadra. Nel primo tempo non ho avuto praticamente possibilità di mettermi in mostra poi nella ripresa mi sono fatto trovare pronto e tutto è andato per il meglio. Prima della partita  i compagni mi hanno tranquillizzato, poi con una difesa forte come la nostra che concede pochissimo agli avversari, è un piacere giocare.
 
 



Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter

A.C. Rimini Calcio 1912 srl

comunicazione@riminicalcio.com
Copyright © 2012 A.C. Rimini Calcio 1912 srl
Tutti i diritti riservati - Piva 03891240404
Siti internetby Pianetaitalia.com