Lnd

A.C. RIMINI 1912 - A.C. FIDENZA 3-1 TABELLINO E DOPO GARA


A.C. RIMINI 1912 - A.C. FIDENZA 3-1 TABELLINO E DOPO GARA
05/10/2014
IL TABELLINO


RIMINI (3-5-2): Dini; Calori, Cacioli, Di Maio; Di Nicola, Torelli, De Martino, Tedesco (45' st Berardi), Verdone; Gambino (32' st Palumbo), Pera (39' st Masini). A disp.: Carezza, Addessi, Bussaglia, Guastamacchia, Moresco, Moretti. All.: Cari.
FIDENZA (3-5-2): De Angelis; Bersanelli, Reggiani, Messineo; Davini, Bastoni (23' st Tatani), Grillo (1' st Mainardi), Bandaogo, Martinez (37' st Biandi); L.Formuso, Delporto. A disp.: Di Martino, Molinari, Cucchi, R.Formuso, Gilioli. All.: Montarini.
Arbitro: Battistelli di L'Aquila.
Reti: 18' pt L.Formuso (rig.), 33' pt Gambino, 37' pt Pera, 43' pt Torelli.
Note – Spettatori 1.400 circa. Angoli 7-1. Ammoniti: Calori, Gambino, Pera, Delporto, Bastoni, Mainardi.


MARCO CARI


C’è un altro spirito in questa squadra, lo dicevo dopo la partita di domenica scorsa, l’ho ribadito dopo l’ultima settimana di allenamento e si è visto anche oggi in questa partita vinta con merito contro il Fidenza. La squadra gioca in modo diverso, credo che la sconfitta contro il Fiorenzuola sia servita per inquadrare definitivamente questo campionato: le qualità sono le stesse ma siamo più determinati, più intensi, più partecipi alle due fasi di gioco, in poche parole stiamo diventando una squadra. Dopo il vantaggio del Fidenza, i ragazzi si sono un po’ innervositi per la voglia di riportare subito nei binari giusti una gara che sentivamo di avere in pugno ma è durato poco, poi abbiamo ripreso a macinare gioco con equilibrio e così sono arrivati i gol che ci hanno permesso di andare all’intervallo sul doppio vantaggio. Nella ripresa abbiamo controllato la partita con maturità senza correre alcun rischio: non posso che essere molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Stiamo crescendo anche sotto il punto di vista della condizione fisica, che sta diventando più omogenea su tutta la rosa e anche questo fa parte di un percorso di crescita che comincia a dare riscontri positivi durante i novanta minuti di gara. Un allenatore non parla spesso dei singoli ma questo Torelli sta sorprendendo anche me: si trova sempre nella zona giusta e sta segnando anche dei bei gol. Va poi sottolineata la prestazione di Tedesco, che ha giocato un’ottima partita interpretando bene le due fasi di gioco. In 180’ con questo modulo abbiamo subito pochissimo ma a prescindere dall’assetto tattico, con questo spirito credo sia possibile scendere in campo anche in modo diverso.


FRANCESCO MONTANINI (Allenatore Fidenza)

Nella prima parte di gara si era messa bene per noi ma il Rimini ha disputato un primo tempo straordinario, per intensità e qualità meritando di arrivare all’intervallo in vantaggio. Abbiamo sofferto moltissimo perché non eravamo abituati a questa qualità e intensità: rispetto alle squadre già incontrate, il Rimini è fuori categoria e credo che assieme ad altre due tre, disputerà un campionato a parte. Ha iniziato con qualche difficoltà perdendo contro formazioni già rodate ma la squadra che ho visto oggi farà campionato di vertice. Nel primo tempo il Rimini ha speso moltissimo dal punto di vista nervoso e fisico, ho visto in campo una carica emotiva importante associata alla cattiveria giusta per vincere il campionato, poi nella ripresa hanno gestito senza rischiare nulla e per noi non c’era proprio nessuna possibilità di riaprire la gara. L’unica forse era chiudere la prima parte del match sotto di un solo gol per approfittare degli spazi contro una squadra che avrebbe cercato di segnare la terza rete ma con il doppio vantaggio la sfida era chiusa.


GIANMARCO TEDESCO

Siamo stati bravi dopo il loro vantaggio a ribaltare il risultato con la cattiveria giusta ma anche con l’attenzione alle due fasi di gioco. Il calcio di oggi è corsa e sacrificio, noi stiamo trovando la strada giusta, cominciamo a diventare una squadra: proseguendo così i risultati arriveranno. Ho giocato in un ruolo per me completamente nuovo, in settimana ci abbiamo lavorato molto. Il mister mi ha chiesto di alzarmi in fase di possesso palla e di tornare in linea con i centrocampisti in fase difensiva: penso sia andata abbastanza bene. Da due gare gestiamo molto meglio la fase difensiva ma rispetto a domenica scorsa, oggi abbiamo giocato più sciolti, con minore paura di sbagliare e maggiore consapevolezza.

GIUSEPPE GAMBINO

Il gol fa sempre piacere ma la cosa che mi soddisfa di più è la condizione fisica che comincia a migliorare: ancora penso di essere al 50%, ho chiesto di fare un lavoro aggiuntivo durante gli allenamenti e i frutti cominciano ad arrivare. Nell’occasione del gol, il difensore era riuscito ad anticiparmi ma la palla è rimasta vicina e sono riuscito a buttarla dentro. Siamo andati sotto in modo non meritato – tra le altre cose l’arbitro mi ha ammonito nell’occasione del rigore ma la palla non ha colpito il mio braccio – poi però c’è stata una reazione forte e anche questo è un segnale importante.

MANUEL PERA

A differenza delle prime partite oggi anche quando eravamo sotto, avevo la chiara sensazione che avremmo ribaltato il risultato e vinto la partita. Lo spirito della squadra è completamente diverso rispetto all’inizio, ci stiamo conoscendo cominciamo a diventare una squadra e con questa voglia di risultato i punti arriveranno spesso. Il gol di testa per me è quasi una novità, per un attaccante segnare è sempre la benzina giusta ma guardo al risultato di squadra e anche l’atteggiamento del secondo tempo, quando abbiamo deciso di non rischiare niente, mi sta bene: più avanti magari diventeremo belli per tutti i 90’ ma al momento pensiamo ai punti e queste due vittorie consecutive ci stanno riportando sulla strada giusta.





Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter

A.C. Rimini Calcio 1912 srl

comunicazione@riminicalcio.com
Copyright © 2012 A.C. Rimini Calcio 1912 srl
Tutti i diritti riservati - Piva 03891240404
Siti internetby Pianetaitalia.com