Lnd

A.C. RIMINI 1912 - RIBELLE 1-0 TABELLINO E DOPO GARA


A.C. RIMINI 1912 - RIBELLE 1-0 TABELLINO E DOPO GARA
29/03/2015
A.C. RIMINI 1912 – RIBELLE    1-0
 
IL TABELLINO
 
RIMINI (4-2-3-1): Dini; Florio, Cacioli, Martinelli, Versienti; De Martino, Torelli (16' st Mazzocchi); Tedesco (36' st Spinosa), Di Deo, Masini (22' st Ricchiuti); Pera. A disp.: Carezza, Berardi, Calori, Di Maio, Guastamacchia, Verdone. All.: Cari.
RIBELLE (4-4-2): Di Leo; Monti, Bamonte, Vesi, Myslihaka (25' pt Ferrari); Spadaro, Prati, Fall, Aloe (24' st Meacci); Moretti, Nocciolini (12' st Fabbri). A disp.: Di Guida, Russo, Gaiani, Utzeri, Liberti, Burnelli. All.: Campedelli.
Arbitro: Simiele di Abano Laziale.
Marcatori: 30' st Pera.
Note – Spettatori 2.000 circa. Angoli 5-2. Ammoniti: De Martino, Bamonte, Fall, Di Deo. Espulsi: 42' st Florio per doppia ammonizione.
 
 
IL DOPOGARA
 
 
MARCO CARI
 
Aspettiamo la matematica, vedremo se arriverà già giovedì o nelle prossime partite ma siamo convinti che il momento dei festeggiamenti sia ormai vicino. È stata una partita sofferta, come del resto tutte le ultime, dove abbiamo comunque ottenuto tre vittorie e un pareggio. In questo periodo della stagione comincia ad affiorare un po’ di stanchezza è difficile vedere partite con aggressività continua e velocità; tutte le squadre scendono in campo per conquistare punti pesanti quindi più che all’estetica si bada al sodo. La prima mezzora di gara è stata bruttina, poi meglio nel finale di tempo e nella ripresa, dove si è vista qualcosa in più anche senza creare tante occasioni nitide. Sono stati importanti i cambi, tutti i giocatori subentrati hanno avuto un impatto molto positivo sulla partita, a cominciare da Adrian Ricchiuti che ha dato il via all’azione del gol. Usciamo dal minicalendario stilato qualche settimana fa con un distacco dilatato nei confronti della nostra avversaria più diretta: riposiamo qualche ora, poi domani torneremo al lavoro per preparare la partita di giovedì dove giocheremo per il primo match ball della stagione.
 
RICCARDO MARTINELLI
 
Non è stata una partita brillante, forse siamo un po’ meno lucidi rispetto a qualche tempo fa come del resto è normale verso la fine della stagione. Questo è il momento della concretezza tutti vanno in campo per punti importanti, il Rimini li porta sempre a casa senza rischiare praticamente niente: il traguardo ormai è a un passo. Dopo la vittoria contro il Piacenza credo che la Correggese abbia capito che per il campionato non c’era più niente da fare: forse inconsciamente hanno mollato e il distacco è diventato ormai certezza matematica. Sono anche contento per il record di vittorie consecutive casalinghe eguagliato in questa stagione che sarà ricordata con numeri importanti: alla ripresa, dopo la sosta di Pasqua, cercheremo di batterlo. Nello spogliatoio a fine gara abbiamo abbozzato un primo piccolo festeggiamento ma già da domani alla ripresa degli allenamenti torneremo in campo con la solita determinazione e concentrazione per preparare la prossima sfida.
 
MANUEL PERA
 
Nel primo tempo abbiamo sofferto perché in fase offensiva non riuscivamo a trovare i varchi giusti, loro pressavano molto e da parte nostra è mancata un po’ di precisione e velocità. Ci hanno aiutato nella ripresa i cambi, sono entrate forze fresche e l’azione del gol è stata molto bella: grande palla come al solito di Adrian, poi molto bene anche Mazzocchi che fatto una grande cosa, e bene anch’io che ho creduto in quella palla e mi sono fatto trovare pronto all’appuntamento. Bene, perché in precedenza avevo sbagliato un gol: pensavo di essere solo, mi sono accorto all’ultimo del difensore e ho messo male il corpo perdendo il tempo giusto per il tiro in porta. Ci avviciniamo all’obiettivo ormai siamo lì, tra poco chiuderemo matematicamente il campionato: già giovedì, o alla ripresa dopo Pasqua conta poco, importante è essere arrivati nei pressi del traguardo con largo anticipo dimostrando sul campo che il Rimini merita ampiamente di vincere questo campionato.  Si sta anche avvicinando l’obiettivo personale dei trenta gol che spero di raggiungere presto.
 
PASQUALE MAZZOCCHI
 
Sono contento per le parole del mister sul buon impatto alla gara dei subentrati, il compito di chi sta in panchina è proprio quello di farsi trovare pronto per incidere sulla partita. Il mister mi chiede sempre di spingere sulla fascia per creare pericoli alle difese avversarie: cerco di ripagare questa fiducia sia in campo, sia durante gli allenamenti dove cerco sempre di dare il 100%.  Peccato per la traversa, è stato molto bravo il portiere a deviare la palla sul legno negandomi la gioia del gol, poi per fortuna ci ha pensato Manuel e sono arrivati i tre punti. Non sono stato fortunato nemmeno nella seconda occasione ma pazienza, la soddisfazione personale arriverà la cosa più importante è che dopo questa partita ci siamo ulteriormente avvicinati alla vittoria matematica del campionato: scendendo in campo con la stessa concentrazione di sempre il giorno della festa arriverà presto.
 



Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter

A.C. Rimini Calcio 1912 srl

comunicazione@riminicalcio.com
Copyright © 2012 A.C. Rimini Calcio 1912 srl
Tutti i diritti riservati - Piva 03891240404
Siti internetby Pianetaitalia.com